rotate-mobile
Cronaca

Lotta alla dispersione scolastica, La strategia del Comune: rete con scuole, Municipalità e terzo settore

Per far sì che Napoli non sia ancora la capitale del disagio giovanile

Il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi partecipando al primo Comitato ordine e sicurezza della città ha definito "Napoli capitale del disagio giovanile". La dispersione scolastica è una delle carenze strutturali della città e il comune ha deciso di porre in essere alcuni interventi per cercare di limitarne la diffusione.

L’assessore all’Istruzione e alla Famiglia del comune di Napoli, Maura Striano, ha convocato tutti i soggetti firmatari il 17 ottobre 2022 a Palazzo San Giacomo, condividendo e concordando un percorso da intraprendere insieme per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dal Patto Generazione Futura. A fine novembre vi sarà una riunione con i soggetti firmatari del patto e i presidenti delle Municipalità per la programmazione delle reti scolastiche sulla base della condivisione dei finanziamenti tra le scuole e con il territorio. È importante infatti che i finanziamenti siano ben indirizzati ed utilizzati nel contesto di una rete territoriale per dare risposte differenziate alle esigenze delle 10 municipalità in termini di povertà educativa e dispersione scolastica. Per la rilevazione tempestiva di indicatori di rischio di dispersione il Comune ha già messo a disposizione delle scuole del territorio una piattaforma attraverso la quale è possibile segnalare l'evasione scolastica e raccogliere dati utili a definire piani di intervento personalizzati: è stata realizzata una mappatura delle scuole finanziate con i fondi PNRR sulla base di “indicatori di fragilità”.

La valutazione avverrà quindi anche sulla base di indicatori di impatto sociale che consentano di monitorare le reali ricadute sui territori delle azioni intraprese attraverso l'impresa sociale ‘Con I Bambini’ cofirmataria del Patto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta alla dispersione scolastica, La strategia del Comune: rete con scuole, Municipalità e terzo settore

NapoliToday è in caricamento