rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Avvocata / Piazza Museo Nazionale

Disoccupato protesta sul cornicione del Museo archeologico di Napoli

L'uomo in compagnia di un libro, acqua e un lenzuolo. Ai soccorritori: "Niente lavoro, non ho il coraggio di tornare a casa". Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri

Sul cornicione del Museo archeologico di Napoli in compagnia di un libro, acqua e un lenzuolo, per coprirsi dal sole e dal freddo. E lì, un disoccupato napoletano, ha intenzione di restarci.

Quattro figli e problemi di salute che, secondo quanto da lui raccontato, avrebbero ulteriormente aggravato la sua situazione. Sul cornicione, arrampicandosi lungo i tubi, è salito la scorsa notte. Già una settimana fa salì, per chiedere aiuto, su una gru di piazza Municipio. Da quando ha subito un' operazione non può fare alcuni dei lavori che svolgeva in maniera precaria, come il muratore. Ed ora che, come ha detto ai soccorritori, 'dice di non sentirsi più un uomo e di non avere il coraggio di tornare a casa', ha deciso di iniziare questa forma di protesta.


Sul posto, visto il timore che l'uomo possa buttarsi giù, i vigili del fuoco e i carabinieri. (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disoccupato protesta sul cornicione del Museo archeologico di Napoli

NapoliToday è in caricamento