menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disoccupati in protesta occupano i binari, scontri con la polizia. Tre agenti in ospedale

Giornata di guerriglia urbana ieri in pieno centro. I disoccupati del progetto Isola sono scesi in strada. Quando il corteo ha invaso la stazione Centrale occupando i binari sono scoppiati gli scontri con gli agenti in tenuta antisommossa. Tre di questi sono in ospedale

Tre agenti feriti, quattro manifestanti arrestati e venticinque denunciati, questo il bilancio di ieri ieri al termine della giornata di fuoco tra i disoccupati del progetto isola e le forze dell'ordine.A pochi giorni dalle devastazioni in centro e dagli scontri in aeroporto, i disoccupati scendono di nuovo in piazza con un'altra protesta che invade il centro storico e la stazione centrale.

Tutto inizia nel pomeriggio quando i senza lavoro del progetto Isola hanno scoperto che all'incontro tra Regione e governo, fondamentale per il loro futuro, non era presente il sottosegretario Viespoli. La notizia da Roma è giunta  velocemente e, non appena, i diretti interessati ne sono venuti a conoscenza si sono scatenati. Per i corsisti del progetto Isola, che alla fine del mese dovranno dire addio ai 500 euro al mese che hanno avuto negli ultimi due anni, quello di ieri era un incontro determinante.

La protesta è iniziata in via Foria. I manifestanti hanno bloccato il traffico e rovesciato cassonetti dell’immondizia. All'altezza di piazza Cavour aumentano la tensione e i toni, qui i disoccupati in protesta hanno stazionato a lungo, mentre venivano rovesciati cassonetti e l'immondizia fuoriuscita veniva utilizzata per bloccare la circolazione delle automobili.

Parallelamente, anche ad Acerra i disoccupati stavano manifestano bloccando il traffico e “impossessandosi” del Duomo durante la celebrazione di una cerimonia religiosa. I due gruppi quasi contemporaneamente hanno deciso di dirigersi verso le stazioni. Quella di Acerra è stata bloccata, mentre la Centrale di Napoli è stata invasa. Questi i momenti più accesi della giornata.

È bastato che gli uomini del reparto mobile si avvicinassero ai manifestanti per far salire la tensione alle stelle. I corsisti non hanno desistito dall'occupazione dei binari intimata dalle forze dell'ordine e si è scatenato il putiferio.

I sassi della massicciata sono stati usati come armi e scagliati, a centinaia, contro i poliziotti. Gli agenti in tenuta antisommossa hanno fronteggiato i manifestanti e nella stazione è stato il caos, mentre i viaggiatori hanno cominciato a fuggire. Tre agenti sono finiti, in condizioni non gravi,
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento