menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La discarica di cartoni in via Poerio

A due passi da Piazza Garibaldi ogni giorno commercianti senza scrupoli abbandonano i rifiuti in maniera selvaggia. Protestano i residenti. A nulla servono le opere di sensibilizzazione da parte del Comune di Napoli. Sotto accusa i negozianti cinesi

"Una vergogna quotidiana". Così un residente descrive la discarica di cartoni che ogni giorno si forma in via Alessandro Poerio, a due passi dalla Stazione Centrale di Piazza Garibaldi. Un via-vai incessante, da mattina a sera, di commercianti della zona che, impunemente, riducono la strada, a pochi metri da Castel Capuano, in un immondezzaio a cielo aperto.

Inutili i tentativi del Comune di Napoli, che a più riprese ha tentato di sensibilizzare gli autori dello sconcio, anche con l'ausilio di cartelli in più lingue. Sotto accusa i negozianti cinesi che hanno praticamente monopolizzato la zona, dal momento che gli italiani superstiti sono un'esigua minoranza.

Nella discarica abusiva, oltre ai cartoni e agli imballaggi, viene in pratica buttato di tutto, dagli scarti alimentari a quelli plastici, dal vetro ai vestiti usati.

Forte il rischio di infezioni, più volte segnalato dagli abitanti della zona, che pure si sono rivolte a varie associazioni, la cui azione di sensibilizzazione non è servita, finora, a nulla.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento