Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Disagi metro, Anm: "I treni sono pochi e vecchi. Andrà meglio nel 2020"

 

"Non so perché i treni si fermano tutti i giorni per tre ore, ma di certo se i convogli sono pochi e vecchi i guasti sono probabili". Mario Calabrese, assessore ai Trasporti del Comune di Napoli, prova a dare una spiegazione sui recenti disagi vissuti dai passeggeri della Linea 1 della metropolitana, quella che fa capo all'Anm. Che i treni siano troppo datati lo conferma anche il direttore generale dell'Azienda di trasporto, Gennaro Narducci: "I problemi di questi giorni sono legati alla vetustà del materiale rotabile a cui si sono aggiunti guasti estemporanei. Speriamo di poter ridimensionare i diagi nei prossimi giorni, ma la soluzione definitiva l'avremo all'inizio del 2020". 

Sarà con l'anno nuovo che, infatti, cominceranno ad arrivare i nuovi elettro-treni. Non saranno subito a disposizione, bensì uno al mese. Anche se fonti interne all'Anm, informano che i convogli potrebbero necessitare di un periodo di rodaggio di diversi mesi prima di entrare in servizio. Calabrese respinge la possibilità di maggiori disservizi durante le Universiadi e punta l'attenzione sullo sforzo che l'Anm sta facendo per uscire dalla crisi. In verità, i rapporti tra Comune e azienda non sembrano più idilliaci come prima. A dimostrarlo, l'affermazione di ieri, 19 giugno, del sindaco de Magistris che alla domanda sulle frequenti interruzioni del servizio di trasporto su ferro ha risposto che ne avrebbe dovuto dare conto l'amministratore delegato della società Nicola Pascale. 

All'interno dell'azienda di trasporto sembrano esser a un punto morto le trattative con i lavoratori per garantire, almeno nel periodo estivo, un prolungamento delle corse di metropolitana e funicolari: "Lo abbiamo chiesto da tempo - ha affermato Calabrese - e sappiamo che la trattativa è intensa, bisogna convincere i sindacati". Così come il Comune attende che si passi al biglietto elettronico, a oggi ancora un miraggio. L'estate di Anm si preannuncia più calda che mai.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento