rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021

Auto in sosta selvaggia nel cuore di Napoli, disabile "prigioniero" soccorso dai passanti

L'assurda vicenda in una traversa di via Bisignano. Uno dei testimoni: "Addirittura si preoccupava di rovinare l'auto con la carrozzella. Vigili? Non ne abbiamo trovati"

Una persona disabile motoria è rimasta ieri mattina "prigioniera" in una traversa di via Bisignano a Chiaia, ancora una volta a causa di un'auto lasciata in sosta selvaggia al centro della carreggiata. Alcune persone hanno segnalato il caso e il disabile, dopo più di un quarto d'ora d'attesa, è riuscito a liberarsi della "trappola". Nessuna traccia del titolare della vettura.

A raccontare la vicenda è il consigliere regiolane Francesco Emilio Borrelli. "Un episodio di inqualificabile inciviltà e strafottenza che dimostra quanto sia preoccupante la deriva anarchica in una città dove le regole sembrano essere un optional. Soprattutto per strada", ha commentato Borrelli, che aveva ricevuto la segnalazione da alcuni presenti.

"Quando ho visto quella persona in carrozzella bloccata ho subito cercato di aiutarla a superare l'ostacolo - ha confermato Pier Paolo Gargano, uno dei testimoni - e dopo oltre un quarto d'ora e dopo aver cercato inutilmente qualche vigile in zona, ci siamo riusciti da soli. E pensare che lui si preoccupava addirittura di urtare il veicolo con la sua carrozzella. Magari a questa situazione inaccettabile si sarebbe anche aggiunta la beffa di dover pagare i danni a chi ha lasciato la macchina in quella posizione. Alla fine ce l'abbiamo fatta da soli, ma non credo sia giusto vivere così".

Sullo stesso argomento

Video popolari

Auto in sosta selvaggia nel cuore di Napoli, disabile "prigioniero" soccorso dai passanti

NapoliToday è in caricamento