Chiaiano, irruzione di ignoti negli uffici comunali: "Atto vile, contiamo i danni"

A darne notizia è il consigliere dell'ottava municipalità Amleto De Vito. Il vetro di una porta è in frantumi. "Sono entrati scavalcando un cancello", spiega De Vito. "Viviamo una situazione critica negli uffici. Chiederemo più sorveglianza"

Ignoti si sono introdotti negli uffici S.A.M dell'VIII Municipalità, di corso Chiaiano. Durante la notte qualcuno ha fatto irruzione negli uffici, distruggendo il vetro di una porta e arrecando danni ad alcuni mobili degli uffici. A darne notizia è il consigliere di municipalità Amleto De Vito. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un grave atto vandalico quello avvenuto stanotte ai danni del Comune, ufficio SAM. Non è chiara la dinamica né tantomeno se ci sono stati danni ingenti ma stanno indagano le autorità competenti.  Già abbiamo problematiche nel quotidiano e questi gesti vili e senza ragione danno molto dispiacere. Richiederò personalmente, insieme al mio gruppo La Città, maggiori controlli, videosorveglianza e strutture più sicure e protette, a tutela dell'amministrazione ma soprattutto dei dati sensibili del cittadino", spiega De Vito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento