Cronaca

La truffa dell'intimo maschile, denunciato napoletano

Quarantatré anni, aveva precedenti di polizia per reati simili

Un 43enne napoletano è stato denunciato per truffa dai carabinieri di Casalgrande in provincia di Reggio Emilia.

Una donna aveva visto su marketplace di Facebook un annuncio che trattativa la vendita di capi di intimo maschile ed essendo intenzionata ad acquistarli ha contattato dapprima con l'applicativo di messenger e poi tramite WhatsApp l'inserzionista. ''Non posso pagare subito in quanto sto andando a lavorare, provvedo domani'', gli ha scritto.

Ma si è trattato, secondo gli inqurienti, di un vero e proprio assist per il truffatore. ''Non si preoccupi mi fido, io spedisco subito l'ordine. All'importo aggiunga 6 euro per i costi di spedizione''. Il giorno dopo l'acquirente ha pagato quanto richiesto mentre il venditore non avrebbe mai spedito quanto acquistato.

Per questo i carabinieri della stazione di Casalgrande, a cui la vittima – una 44enne abitante a Casalgrande ha sporto denuncia – a conclusione di mirate indagini telematiche, hanno denunciato per truffa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 43enne di Napoli con precedenti per reati simili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La truffa dell'intimo maschile, denunciato napoletano

NapoliToday è in caricamento