Maxi discarica a Poggiomarino: stoccati anche liquidi non identificati

L'Arpac è al lavoro per campionare e classificare quanto trovato. Intanto è stato denunciato il titolare dei terreni, un 80enne

Immagine d'archivio

Container pieni zeppi di rifiuti di ogni tipo, rimorchi per Tir abbandonati, pezzi di auto sparsi, cavi elettrici, contenitori di lubrificanti. È quanto i carabinieri Forestali delle stazioni di Marigliano e Roccarainola, insieme a quelli della Sezione Radiomobile di Torre Annunziata, hanno scoperto in un'area di 5mila e 500 metri quadri a Poggiomarino, in via Longola.

Una vera e propria enorme discarica a cielo aperto del tutto abbandonata a se stessa, con i rifiuti esposti alle intemperie. Molti di questi, tra l'altro, non è ancora chiaro cosa siano: sono state trovate taniche di liquidi non identificabili al momento in fase di campionamento e classificazione da parte di Arpac.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La discarica, spiegano gli operanti, era nelle disponibilità di un uomo del posto già noto alle forze dell'ordine, un 80enne. È stato denunciato per smaltimento illecito di rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento