Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Cimitile

Caos amministrative, sette persone denunciate nei seggi: che cosa è successo

Carabinieri in azione nel corso delle consultazioni tra Pomigliano, Cicciano e Cimitile

Sette persone sono state denunciate nelle ultime ore per quanto avvenuto nei seggi napoletani delle elezioni amministrative. Si tratta di tre elettori e di quattro candidati.

A Pomigliano i carabinieri sono intervenuti nella scuola Sulmona di via Pertini, che è sede elettorale. Un presidente del seggio li ha chiamati perché una persona aveva scattato la foto della propria scheda - con tanto di preferenza già espressa - dimenticandosi di silenziare lo smartphone. L'uomo, un 60enne incensurato, è stato denunciato.

Vicenda del tutto simile a Cicciano, dove a venire denunciato è stato un uomo di 44 anni incensurato. Per lui smartphone sequestrato.

A Cimitile, invece, i carabinieri hanno denunciato un 40enne del posto. L’uomo ha indossato illecitamente uno di quei cartellini che riportano la dicitura “Rappresentante di lista” e si è introdotto all’interno di una sezione. A quel punto ha iniziato a fotografare con il proprio smartphone il presidente e gli scrutatori presenti. I carabinieri sono intervenuti e hanno appurato che l’uomo non fosse un rappresentante di lista. Indagini in corso per accertare l’origine di quel talloncino e i motivi delle foto.

Sempre a Cimitile, infine, i Carabinieri hanno sanzionato quattro candidati sorpresi nelle immediate vicinanze dei seggi, non rispettando la distanza minima consentita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos amministrative, sette persone denunciate nei seggi: che cosa è successo
NapoliToday è in caricamento