Clan Verde, due denunce a Sant'Antimo

Un 50enne è stato trovato in possesso di 55mila euro, mentre il figlio 29enne del boss si è scoperto che aveva installato un sistema abusivo di videosorveglianza

A Sant'Antimo un 50enne ritenuto appartenente al clan Verde è stato denunciato perché sorpreso in possesso di 55mila e 600 euro nascosti in una cassaforte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'ambito della medesima operazione è stato denunciato anche il figlio 29enne di un boss attualmente al 41bis: aveva installato nella sua abitazione – dove è sottoposto agli arresti domiciliari – un impianto abusivo di telecamere a circuito chiuso utile ad anticipare eventuali controlli delle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

  • "Questo assegno è coperto?": ma l'operatore di banca non sa che parla con il truffatore

Torna su
NapoliToday è in caricamento