Cronaca

Costringeva il figlio a vendere oggetti e a non andare a scuola: denunciata

La donna rumena ritenuta responsabile di impiego di minori nell'accattonaggio. Il 12enne è stato ora affidato ai servizi sociali

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Ischia hanno denunciato una donna rumena di 29 anni ritenuta responsabile di impiego di minori nell’accattonaggio.

La donna è stata sorpresa mentre indirizzava il figlio di 12 anni per la vendita di piccoli oggetti a turisti, commercianti e residenti. Analogo comportamento si era verificato il 10 dicembre scorso.

Nel corso di accertamenti è emerso inoltre che il minore non veniva mandato a scuola. Il bambino è stato ora affidato ai servizi sociali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costringeva il figlio a vendere oggetti e a non andare a scuola: denunciata

NapoliToday è in caricamento