“Mia moglie è scomparsa”: ma è lui ad essere denunciato dai carabinieri

L'episodio è accaduto a Visciano: un uomo ha denunciato la scomparsa di moglie e bambini, che erano in realtà semplicemente in un centro di riabilitazione motoria. Ha poi inveito contro i militari

Carabinieri

Procurato allarme, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale: sono le accuse cui dovrà rispondere un 38enne incensurato di Visciano.
L'uomo si era recato al locale comando dei carabinieri per sporgere denuncia di scomparsa della moglie, una 35enne, allontanatasi di casa con i due figli minorenni.

Le indagini dei militari hanno però rapidamente fatto emergere che la donna era a Nola, in un centro di riabilitazione motoria dove aveva accompagnato uno dei bambini a fare fisioterapia. L'uomo, appresa la scoperta dei carabinieri, ha iniziato ad inveire nei loro riguardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento