rotate-mobile
Cronaca

Denunce Day: è arrivato il momento della verifica e della verità

Dopo le segnalazioni raccolte il 5 gennaio scorso dai cittadini dell'intera provincia sulle discariche abusive, dal 15 al 30 giugno si torna nei luoghi di denuncia per verificare se le bonifiche sono partite

"Per amore della nostra terra, non taceremo": questo lo slogan della nuova mobilitazione promossa dai comitati aderenti al Coordinamento comitati fuochi.

"Il 5 gennaio 2013 siamo “sbarcati” sui nostri territori per fotografare e segnalare lo SCEMPIO ai nostri Amministratori e ai nostri Sindaci" spiegano gli attivisti, che in quella data organizzarono un D-Day (Giorno dedicato alla Denuncia delle discariche abusive) per fotodocumentare gli sversamenti abusivi presenti nei territori della provincia di Napoli e Caserta.

"Alcuni hanno risposto bonificando e risanando le aree segnalate. Molti non le hanno considerate minimamente" dicono ancora i cittadini attivi.

Adesso è arrivato il momento della 'verità', della verifica, per dimostrare che i cittadini restano vigili e non smetteranno mai di denunciare il disastro ambientale e sanitario. Per questo motivo, dal 15 giugno al 30 giugno 2013, le associazioni, i comitati (aderenti al Coordinamento comitati fuochi - CCF), singoli cittadini torneranno sui luoghi delle discariche per verificare cosa è stato fatto dal 5 gennaio.

Ed ecco come fare per partecipare, documentare e segnalare:
1) Scattare due fotografie della discarica segnalata il 5 gennaio durante il D-DAY, con in primo piano un quotidiano 8per dimostrare la data dell scatto)
2) Mandare le foto alla mail: segnalazioni@coordinamentocomitatifuochi.org
3) Il CCF provvederà a raccogliere tutte le segnalazioni non evase, depositandone copia (come memorie successive) direttamente al magistrato che ha in carico il procedimento della maxiquerela già presentata a settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunce Day: è arrivato il momento della verifica e della verità

NapoliToday è in caricamento