Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Completamento A3, Delrio: «Non è più la strada delle 'ndrine»

Il ministro del governo Gentiloni ha ricordato i tempi in cui i lavori erano in mano alle mafie ed ha dedicato la giornata alle vittime sui cantieri

«Questa autostrada per troppo tempo è stato il luogo dove hanno comandato le 'ndrine e dove lo Stato non poteva e non doveva essere presente. Da oggi, dopo il lavoro di tanti e non solo per merito nostro, deve tornare ad essere il simbolo di un Mezzogiorno onesto e pulito». Non utilizza mezze misure il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio per descrivere gli anni in cui la Salerno-Reggio Calabria era ad appannaggio delle mafie.

«Questa strada deve tornare ad essere il simbolo del Sud onesto e pulito» ha detto il titolare del dicastero che ha ancora una volta sottolineato il sacrificio delle tante vittime che hanno perso la vita su questa autostrada a causa dei cantieri infiniti. «Vogliamo dedicare questa giornata al sacrificio di tutte le persone che hanno perso la vita nei cantieri per rendere questa autostrada moderna e normale. Un anno e mezzo fa, dopo l'ennesima vittima, abbiamo preso l'impegno di accelerare i lavori. È a tutte le vittime che dedichiamo questo traguardo. Non sarà più un viaggio da incubo come negli ultimi 40 anni».  

TUTTE LE FOTO DAL NOSTRO INVIATO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completamento A3, Delrio: «Non è più la strada delle 'ndrine»
NapoliToday è in caricamento