menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il balcone crollato a Portici

Il balcone crollato a Portici

Crollo di Portici: "Chiese abbandonate ed edifici nel degrado, situazione indegna"

Dopo la tragedia di domenica sera, il soprintendente per il patrimonio storico e artistico Fabrizio Vona lamenta la condizione dei beni architettonici di Napoli e provincia. "Gli enti non hanno i fondi per le ristrutturazioni"

Il giorno dopo la tragedia di Portici, il crollo del balcone di un palazzo settecentesco durante la processione di San Ciro che ha causato tre vittime e due feriti, è polemica sullo stato di abbandono in cui versa il patrimonio artistico di Napoli e provincia.

Fabrizio Vona, soprintendente speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo museale di Napoli, denuncia così la situazione: "A Napoli abbiamo oltre 200 chiese abbandonate, è una situazione non degna di una città occidentale". Sant'Aspreno ai Crociferi, Santa Maria della Sapienza, Santa Maria di Costantinopoli, San Giovanni Battista delle Monache Sant'Agostino alla Zecca, Santa Maria della Scorziata, Santa Maria del popolo agli Incurabili: si tratta solo di alcuni esempi di importantissime chiese, capolavori della storia dell'architettura, negate al pubblico e lasciate in rovina. E non sono neanche rari i casi in cui edifici di culto – restaurati dopo costosi lavori – non possano riaprire perché carenti di personale.

La situazione di Portici non è di mia competenza – prosegue il soprintendente Vona – dico solo che spesso gli enti proprietari non sono in grado di sostenere gli interventi che pure servirebbero. In generale è grave che per questi lavori di recupero e messa i sicurezza i fondi spesso ci siano, ma si rischia di perderli perché magari in pochi giorni non si è pronti con progetti e non si riesce a partecipare a un bando europeo. La parola chiave – conclude – deve essere per tutti programmazione. Bisognerebbe che ogni luogo a rischio degrado avesse pronto il suo progetto di recupero, in modo da non perdere le opportunità di finanziamenti come purtroppo spesso accade".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento