menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Magistris: "Riporteremo Napoli in alto, dove era prima della pandemia"

Il sindaco di Napoli: "Prima dell'esplosione del contagio eravamo la città italiana con la più forte crescita culturale e turistica, con turisti ovunque"

"L’anno scorso il centro storico di Napoli era come in questa fotografia. Oggi è semi deserto. La pandemia ha provvisoriamente distrutto l’anima e il corpo delle città. Dieci anni fa, invece, il centro storico, come la città intera, era sommersa di rifiuti, per colpa di una politica incapace e corrotta. Napoli, con l’aiuto di tanti napoletani, l’abbiamo portata ad essere, prima dell’esplosione del coronavirus, la città italiana con la più forte crescita culturale e turistica. Ora tutti hanno nostalgia della Napoli che, insieme, abbiamo portato nelle classifiche internazionali delle mete più visitate al mondo, con turisti ovunque, in centro ed in periferia". Così, su facebook, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. 

130199707_10158097496752060_5454270597525271286_o-2
(foto dalla pagina facebook di Luigi de Magistris)

"Musica, teatro, cultura e commercio. Orgoglio, economia, lavoro. E c’era chi ironizzava e faceva campagne mediatiche e politiche becere. Ora tutti stanno capendo che le strade desertificate divengono posti con più crimine e che città senza gente rappresentano luoghi con meno economia circolare e meno lavoro", prosegue il primo cittadino. "Vi prometto che riporteremo Napoli in alto, laddove ci eravamo provvisoriamente lasciati ed anzi saremo ancora più grandi. Anche grazie all’eredità di Diego, che ci vuole uniti e che ci aiuterà a portare turisti ed economia nella nostra città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

social

Lotto, estrazione martedì 19 gennaio 2021

Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, Cardinale Sepe ricoverato al Cotugno

  • Salute

    Vaccini Covid a mRna: l'Aifa chiarisce i dubbi su sicurezza e pericolosità

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento