Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Piazzale Tecchio

De Magistris e lo stadio San Paolo: "Non tollererò che si giochi lontano da Napoli"

In queste settimane i lavori prescritti dall'Uefa. "Se il presidente De Laurentiis non è disponibile a mettere soldi a sufficienza per la ristrutturazione, bisogna vedere chi è disponibile a contribuire al raggiungimento dell'obiettivo"

De Magistris e De Laurentiis

"Sul San Paolo bisogna passare dalle parole ai fatti. Non tollererò che si giochi fuori Napoli o si pensi di costruire uno stadio in provincia di Caserta". Lo ha detto il sindaco de Magistris commentando la situazione dello stadio San Paolo, sottoposto in queste settimane ai lavori di ristrutturazione prescritti dall'Uefa per poter ospitare le competizioni europee il prossimo anno, altrimenti c'é il rischio che gli azzurri debbano giocare a Palermo.

"Ora - ha detto De Magistris a Raisport - bisogna capire le disponibilità economiche che la società vuole mettere a disposizione. Ho parlato con De Laurentiis l'altro giorno. Io non tollererò che si giochi fuori Napoli e il presidente non pensi mai di fare uno stadio lontano dalla città, in provincia di Caserta o altrove, queste sono proposte irricevibili. Se poi il presidente non è disponibile a mettere soldi a sufficienza per la ristrutturazione, bisogna vedere chi è disponibile a contribuire al raggiungimento dell'obiettivo. Perché al primo posto viene l'obiettivo".

L'ipotesi più realistica? Procedere a una ristrutturazione seria e completa del San Paolo. "Su questo entro il 30 giugno dobbiamo chiudere l'accordo con la società. Non possiamo perdere altro tempo, mettiamo a tavolino e procediamo con la massima solerzia". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Magistris e lo stadio San Paolo: "Non tollererò che si giochi lontano da Napoli"

NapoliToday è in caricamento