Covid, da de Magistris una proposta per salvare il Natale

Il sindaco propone un mini-lockdown di novembre, ma senza le misure restrittive psicologicamente provanti dello scorso marzo/aprile

Luigi de Magistris

"Dal lockdown a oggi chi doveva tutelare meglio la salute e organizzare le barriere sanitarie, chi doveva fermare i focolai prima che diventassero incendi, ha fatto poco o nulla. Adesso ci tocca andare verso un nuovo lockdown e questo desta amarezza perché qualcuno deve dare conto e rispondere di tutto ciò che non è stato fatto in questi mesi". È netto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, intervenuto a Sky Tg24: le istituzioni per lui non hanno fatto il loro dovere.

"La situazione è molto preoccupante, negli ultimi giorni c'è un trend in crescita dei contagi. La città vive questo clima di preoccupazione ma bisogna essere uniti, essere forti e mettere in campo tutte le azioni necessarie, e anche non avere un linguaggio troppo terroristico e allarmistico, perché dovremo affrontare periodi lunghi di convivenza con il virus". 

I prossimi mesi

"Credo sia inevitabile una stretta. Io farei misure restrittive a novembre per poi recuperare il Natale, perché l'idea di un Natale così distanti e provati sul piano economico, sociale e psicologico potrebbe essere devastante per l'inverno", propone.

De Magistris propone un mese "senza un lockdown come a marzo e aprile ma con uno smart working forte, con didattica mista negli istituti superiori, con un rallentamento della mobilità, senza lasciarsi andare a misure anche molto pesanti sul piano psicologico come lockdown generalizzati o coprifuoco, parola molto pesante".

"Serve un messaggio di rigore, di responsabilità e di maturità ma anche di serenità, perché siamo un grande Paese e ne usciremo, dobbiamo recuperare il tempo perduto sulla sanità e unirci. E troppo spesso ho sentito persone con incarichi istituzionali rivolgersi ai giovani e agli italiani come se fossero degli untori: io penso invece che gli italiani e anche tantissimo i giovani hanno dato una grande prova di maturità, appelliamoci a loro per essere unito e responsabili e l'Italia ce la farà", conclude il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Coronavirus, arriva l'annuncio: "La Campania è zona arancione"

Torna su
NapoliToday è in caricamento