Cronaca San Ferdinando / Via Partenope

Giornata Mondiale del Rifugiato, de Magistris: "Napoli, terra di accoglienza"

"La città sostiene la battaglia della comunità dei migranti. Cittadinanza onoraria ai figli di immigrati nati qui e siamo tra i primi firmatari di un appello nazionale per un permesso di soggiorno per ragioni umanitarie ai profughi"

Luigi de Magistris

Si celebra oggi, 20 giugno, la Giornata Mondiale del Rifugiato, un appuntamento in difesa della battaglia dei migranti 'rifugiati' riconosciuto in tutto il mondo. Un'iniziativa a sostegno degli sforzi che l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), le Ong e le altre organizzazioni impegnate nel settore compiono congiuntamente per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla questione dei rifugiati.“

Anche quest'anno Napoli partecipa alle celebrazioni con una serie di iniziative che si terranno questo pomeriggio (dalle 16.30 alle 22) sul lungomare cittadino, tra le quali una rassegna di artisti di strada

Il sindaco Luigi de Magistris, in una nota su facebook, spiega che la nostra città è da sempre 'una terra di accoglienza e contaminazione': "Oggi è la Giornata mondiale del Rifugiato a cui Napoli partecipa con convinzione - scrive il primo cittadino sul noto social network -, avendo programmato una intensa attività artistico-culturale che avrà il suo epicentro sul lungomare, tra via Partenope e piazza Vittoria. Oggi è anche il giorno in cui la comunità migrante, insieme alle cittadine e ai cittadini, scenderà in piazza per ricordare l'importanza di vincere sfide centrali per un paese democratico, come la riforma della legge sull'immigrazione e la possibilità di accedere a corsi di formazione retribuiti e di godere di forme di sostegno al reddito. La nostra città, da sempre terra di contaminazione multietnica e di accoglienza, non può che sostenere ed essere vicina alla battaglia della comunità dei migranti. Napoli ha provveduto al riconoscimento della cittadinanza onoraria ai bambini, figli di immigrati, che nascono nella città e, l'anno scorso, il Comune è stato tra i primi firmatari di un appello nazionale per un permesso di soggiorno per ragioni umanitarie ai profughi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata Mondiale del Rifugiato, de Magistris: "Napoli, terra di accoglienza"

NapoliToday è in caricamento