De Magistris: "Restrizioni più severe subito, siamo al collasso"

Il sindaco di Napoli: "Tutto questo era prevedibile ma in 7 mesi non è stato fatto quasi nulla. Non discuto i parametri oggettivi, ma chi li costruisce ha perso il controllo"

"Mi preoccupo perché se siamo zona gialla e siamo già al collasso, se non si fanno restrizioni più severe sotto il profilo delle relazioni sociali rischiamo da qui a qualche giorno una situazione da default". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervistato nel corso della trasmissione "Mattino 5". De Magistris ha ribadito che la situazione a Napoli e in Campania "ormai è al collasso. Già da un mese si sono interrotti tutti gli altri ricoveri, le Usca che potrebbero impedire la pressione sugli ospedali sono partite con delibera del 26 ottobre, cioè qualche giorno fa. Tutto questo era prevedibile ma in 7 mesi non è stato fatto quasi nulla. Non discuto i parametri oggettivi, ma chi li costruisce ha perso il controllo, non voglio discutere se in buona fede o in malafede, ma è un dato oggettivo. Non posso credere che Napoli all'improvviso sia diventata un luogo tra i più sicuri d'Italia in questo momento, perché non è così. Riceviamo ogni giorno telefonate di persone che attendono ore per una bombola d'ossigeno dentro a una macchina". 

L'appello ai consiglieri: "Approviamo il bilancio"

“La prossima settimana in consiglio comunale è prevista la sessione dedicata all'approvazione del bilancio di previsione 2020. La situazione in città è molto difficile dal punto di vista sanitario, sociale ed economico, faccio quindi appello al consiglio comunale, a tutti i consiglieri, a tutte le forze politiche che sono ivi rappresentate, di cooperare insieme in maniera leale nell'esclusivo interesse della città", afferma in una nota de Magistris. "E’ auspicabile responsabilità ed alto senso istituzionale e politico che, nei momenti duri, questo Consiglio ha dimostrato di possedere, indipendentemente dalle posizioni politiche. È fondamentale approvare un bilancio coraggioso, forte, audace, nell'interesse della nostra città. È assolutamente urgente approvare il bilancio perché altrimenti diventerebbe impossibile non solo garantire i servizi quotidiani, ma anche mettere in campo tutte quelle misure che abbiamo deciso con forza e con coraggio, ed anche le altre che potranno essere adottate in consiglio comunale, in favore di tutti i napoletani che sono stati duramente colpiti da questa pandemia, ovviamente nei limiti di quello che può fare un'Amministrazione comunale, un Consiglio comunale ed una Città”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento