rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, de Magistris: "Il lavoro va avanti, ne usciremo più forti di prima"

Il sindaco di Napoli condivide la decisione del Governo: "Comunque molti negozi già non avevano introiti da giorni. Importante che si fermino quelli che possono"

"Questi sono i giorni peggiori per un popolo, per l'Italia. E' difficilissimo per chi deve prendere decisioni importanti e per chi potrebbe perdere il lavoro ma dobbiamo rimanere uniti e solidali, perché l'Italia ne uscirà più forte di prima. L'energia repressa ci farà recuperare il tempo perduto". Così a Radio Crc (nella trasmissione 'Barba e Capelli') il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. "Più siamo diligenti prima ci sveglieremo dall'incubo. La decisione di chiudere la  maggior parte delle attività commerciali la trovo giusta. Già molti negozi non avevano nessun introito perché, fortunatamente, le persone stanno rispettando le regole. Restano aperte le attività necessarie, ma il lavoro va avanti. Sicuramente il poliziotto non può stare a casa, il panettiere non può stare a casa: fanno in modo che non ci sia un crollo del Paese. Se non ci uccide il coronavirus, potrebbe ucciderci il dissesto economico se alcune attività non vano avanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, de Magistris: "Il lavoro va avanti, ne usciremo più forti di prima"

NapoliToday è in caricamento