rotate-mobile
Cronaca

De Luca-D'Alessio, ultimo atto. Il governatore: "Se libero, andrò al concerto"

Il presidente della Regione Campania scrive la parola fine alla polemica nata per l'iniziativa del cantante sulla Terra dei Fuochi in programma alla Reggia di Caserta il 6 settembre

Spegne le polemiche, Vincenzo De Luca. Il presidente della Campania, che aveva definito "un concertino" quello in programma con Gigi D'Alessio per la Terra dei Fuochi, ha corretto il tiro: "Se sono libero andrò al concerto di Gigi D'Alessio", ha dichiarato ai microfoni di Radio 24.

L'evento per la Terra dei Fuochi organizzato dal cantante si terrà questa domenica, 6 settembre alle 21 alla Reggia di Caserta. "La polemica è nata perché non sapevo che 'Malaterra' fosse anche il titolo di una canzone di D'Alessio", ha puntualizzato De Luca.

Tra i due, ha proseguido l'ex sindaco di Salerno, c'è stata "una telefonata molto cordiale". "Mi ha spiegato che 'Malaterra' è il titolo di una sua canzone. Il punto è che se facciamo una bella iniziativa di promozione e poi sento il titolo 'Malaterra', allora buonanotte, non credo sia il massimo dal punto di vista comunicativo". Ma, assicura, "non c'è alcun problema, anzi grande cordialità con Gigi D'Alessio".

"Se sono libero vado anche io al concerto – ha infine aggiunto, per poi specificare – La domanda che mi hanno fatto è stata: 'Lei pensa di dover fare altri concerti?'. E io mi sono limitato a dire che non credo che con i concerti di risolviamo i problemi di immagine della Campania".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca-D'Alessio, ultimo atto. Il governatore: "Se libero, andrò al concerto"

NapoliToday è in caricamento