Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, De Luca: "Affrontare epidemia in Campania è sfida terribile. Faremo tamponi di massa"

"Degrado urbano, tensioni sociali e illegalità, abbiamo dovuto affrontare a Mondragone. I 19 fuggiti, rom e bulgari, li abbiamo trovati", denuncia il Governatore

Diretta Facebook di Vincenzo De Luca sulla situazione di Mondragone (prevista al riguardo la visita di Matteo Salvini lunedì 29 giugno) sui contagi e sulle importanti iniziative che la Regione Campania sta mettendo in campo nei vari settori.

Tensioni focolaio Mondragone 

"Affrontare epidemia in Campania è sfida terribile. Degrado urbano, tensioni sociali e illegalità, abbiamo dovuto affrontare a Mondragone. Abbiamo affrontato i problemi con concretezza. Oggi Campania è a contagio zero al netto di Mondragone. Nei prossimi mesi dobbiamo garantire che Campania resti a contagio zero. Cercheremo noi i contagi. Non vogliamo coprire i problemi ma vogliamo risolverli e tutelare le nostre famiglie. Faremo tamponi di massa. Per 10 anni non si sono affrontati problemi di Mondragone. Oggi interveniamo in una situazione incancrenita da anni. Abbiamo trovato negli appartamenti decine di persone ammassate. Oggi apre la bocca chi mai ha fatto nulla. Una donna bulgara ha partorito a Sessa Aurunca. Ogni paziente viene sottoposto a tampone. Risulta positiva, mentre il bimbo no. Ricostruiamo i rapporti della donna. Individuiamo un altro positivo e scopriamo questo assembramento nelle palazzine di Mondragone. Faccio ordinanza e metto in quarantena le 5 palazzine. Le isoliamo e facciamo tamponi a tutti. Nella notte tra lunedì e martedì alcuni residenti sono scappati, diciannove, di etnia bulgara e rom. Li abbiamo individuati tutti. Abbiamo fatto i tamponi. Chiedo al ministro dell'Interno ausilio. Quell'area va presidiata anche di notte. La Regione fa le ordinanze, ma le forze dell'ordine devono garantire il controllo. Il ministro garantisce i presidi di tutela a Mondragone, ma le forze per me erano insufficienti e concordiamo l'arrivo dell'esercito. I 70 uomini che avevo chiesto a inizio epidemia vengono mandati a Mondragone. Le messa in quarantena deve durare 15 giorni. C'è stata un po' di tensione. Le regole si rispettano. Ho chiamato l'ambasciata bulgara chiedendo che i loro concittadini rispettino la quarantena. Non c'è nessuna discriminazione, non ci importano le nazionalità. Abbiamo fatto 743 tamponi, i positivi sono 43. Nove nella palazzina dei clochard italiani, il resto sono bulgari e rom. E' obbligatorio uso mascherina anche all'aperta a Mondragone. Lì sono vietati assembramenti ed eventi e manifestazioni. Rischiamo di moltiplicare i contagi. Obiettivo spegnere il focolaio. Da oggi sono presenti due camper per fare tamponi a tutti i cittadini di Mondragone dell'area circostante alle palazzine. La provincia di Caserta aveva finora retto bene il contagio. Cittadini di Mondragone state tranquilli", spiega il Governatore.

Scuola e voto a settembre

"Ad agosto e settembre saremmo dovuti essere concentrati solo per la riapertura della scuola, invece il mese prima dobbiamo pensare a liste, comizi, fesserie. Non si capisce perchè non si poteva votare a luglio. Saremmo stati tranquilli. La Lega e anche i Cinque Stelle addirittura volevano votare a fine settembre, volevano andare più lontano possibile. Perderanno ancora più voti. Non firmeremo intesa con ministero dell'Istruzione. Non abbiamo organici sufficienti a scuola, scaricano responsabilità su presidi e dirigenti scolastici. Faremo tamponi a decine di migliaia ai docenti e non solo, prima che apra l'anno scolastico, anche se voto irresponsabile del 20 settembre ci obbligherà a pensare alle elezioni".

Sanità

"Vengono dal nord a curarsi in Campania. Stiamo vincendo bella sfida. Pascale ha regalato scheda ai malati oncologici per consentire loro di visitare musei. Completeremo secondo livello all'ospedale del Mare. Faremo intervento importante all'ospedale di Ischia e al Ruggi. Lavoriamo per non vedere crescere le liste d'attesa".

Concorso e piano socio-economico

"Da luglio i vincitori del concorso sceglieranno i comuni in cui lavorare. Faranno prima stage e poi assunti a tempo indeterminato. E' cosa mai fatta da nessuno prima. Abbamo completato i pagamenti per 130mila piccole imprese, a 60mila professionisti, già da 10 giorni. Stanno arrivando contributi a famiglie che hanno disabilità. Daremo contributi per alberghi e b&b, tassisti, stagionali del trasporto e chi ha pensioni sotto i 500 euro avranno pensione a mille euro con contributo della Regione".

Trasporti e rifiuti

"Stiamo completando anello al nord di Napoli, a Capodichino. A inizio luglio inauguriamo a Caivano impianto di combustile solido. Elimineramo ecoballe. Ripuliremo faccia della Campania dalle ecoballe. Obietivo storico", conclude De Luca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, De Luca: "Affrontare epidemia in Campania è sfida terribile. Faremo tamponi di massa"

NapoliToday è in caricamento