Inchiesta smaltimento rifiuti, Cantone (Anac): "Della Sma non ci occupammo. Sono stato ingenuo"

Il presidente dell'Autorità nazionale anti-corruzione risponde al Governatore De Luca: "La Sma è completamente controllata dalla regione. Sono basito dall'inchiesta, non pensavo che certi metodi continuassero"

"La regione Campania è l'unica che sottopone al controllo dell'Autorità Nazionale anti-corruzione (Anac) la gestione dello smaltimento rifiuti": così Vincenzo De Luca aveva voluto precisare, in un video, la posizione della Regione Campania in merito all'inchiesta che finora vede coinvolto il consigliere Passariello e il figlio di De Luca, Roberto, assessore nel comune di Salerno. Ma una controrisposta è arrivata, questa mattina, dal presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, intervistato dal GiornaleRadio Rai. "Abbiamo controllato gli atti di gara sulle ecoballe, in modo rigoroso", afferma Cantone che però ammette: "Non esiste nessun sistema per escludere atti corruttivi". Della Sma, la società nell'occhio del ciclone e che si occupa dello smaltimento dei fanghi, "non ci siamo mai occupati perché totalmente controllata dalla Regione Campania", sottolinea Cantone. 

"Sono basito dall'inchiesta di Fanpage", afferma Cantone, "non credevo che certi metodi illegali continuassero, forse sono stato ingenuo". 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento