Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

De Luca: "Epidemia dietro l'angolo. Assistenti civici raddrizzatori di banane"

Il Governatore della Campania ospite della trasmissione di Gramellini su RaiTre: "Arriviamo al 3 giugno nella peggiore condizione possibile. Bisognava prevedere altri criteri"

De Luca

"Non credo che sia un delitto ragionare su come evitare eventuali focolai di contagio. Chi governa deve sapere che l'epidemia è dietro l'angolo, non alle nostre spalle". Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervendo ad 'Aspettando le parole' su Rai3. 

Il 3 giugno

"Accoglieremo le persone che verranno anche dalle aree fortemente segnate dal contagio", ha aggiunto De Luca. "Cercheremo di aggiungere ai protocolli di sicurezza anche un controllo aggiuntivo per quanto riguarda la temperatura, test sierologici rapidi, controlleremo le stazioni, gli aeroporti, le società di noleggio, faremo un lavoro di buonsenso, senza isterie, con rispetto ma cercando di tutelare la serenità di vita delle nostre comunità".

"A questa data, però, stiamo arrivando nel modo peggiore, in un clima di incertezza e di confusione. Mi sarei aspettato l'assunzione di un criterio oggettivo e semplice: cioè nei territori del Paese dove per un mese di fila si registrano più di 200 casi di contagio al giorno è ragionevole che ci sia una limitazione della mobilità. Che questo territorio si chiami Campania o si chiami Emilia, o Lombardia, non conta nulla. Sarebbe stato un criterio di buon che non avrebbe alimentato polemiche sgangherate"

Assistenti civici

"Gli assistenti civici non avranno alcuna qualifica personale. Mi preparo ad avere 60mila venditori di cocco e raddrizzatori di banane che si troveranno a fare questo lavoro improbabile", ha concluso De Luca. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: "Epidemia dietro l'angolo. Assistenti civici raddrizzatori di banane"

NapoliToday è in caricamento