In manette boss degli Scissionisti: era latitante da tre anni

È stato catturato questa mattina dai carabinieri Davide Francescone, 28 enne di Scampia. Il giovane si era rifugiato in una villetta. Vano il tentativo di fuga per le campagne

Carabinieri

È stato catturato questa mattina dai carabinieri Davide Francescone, 28 anni di Scampia, ritenuto elemento di spicco del clan camorristico degli Scissionisti. L'uomo era latitante da circa 3 anni e sfuggiva a un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea per associazione di tipo mafioso e altro.

Francescone si era rifugiato in una villetta a Marano in via Galeota. Al momento dell'irruzione dei carabinieri nella villetta l'uomo ha cercato di darsi alla fuga lanciandosi in un dirupo e proseguendo per i campi il tentativo di sfuggire alla cattura, ma è stato raggiunto e ammanettato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento