menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce, stupefacenti, fumogeni: raffica di multe e Daspo negli stadi napoletani

Occupazione delle vie d'esodo, scavalcamenti, ma anche minacce, aggressioni e possesso di stupefacenti. Emessi 7 daspo per due anni e 55 sanzioni amministrative

Dall’inizio del mese, il Questore di Napoli ha emesso provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive per la durata di due anni nei confronti di 4 persone perché denunciate o condannate per reati in materia di armi o stupefacenti o per rapina.

 Altri sette Daspo, sempre per due anni, sono stati emessi: uno per una condotta di scavalcamento in occasione dell’incontro Napoli-Verona del 19 ottobre; uno per il possesso di un petardo in occasione dell’incontro Napoli-Bologna dell’1 dicembre; uno per aver esploso alcuni petardi all’esterno dello stadio durante quest’ultimo incontro; uno per aggressione ad uno steward in occasione dell’incontro Napoli-Atalanta del 30 ottobre; uno per il possesso di un fumogeno in occasione dell’incontro ASD Turris-Arzachena dell’1 dicembre; uno per un tentativo di scavalcamento in occasione dell’incontro Marzano-Saviano del 29 settembre; uno per minacce ad un dirigente della squadra avversaria in occasione dell’incontro Marigliano-Pomigliano del 17 novembre.

 Infine, con riferimento agli incontri Napoli-Verona del 19 ottobre, Napoli-Bologna del 1° dicembre, Napoli-Genk del 10 dicembre e Napoli-Parma del 14 dicembre, sono state complessivamente elevate 55 sanzioni amministrative per violazioni del regolamento d’uso dell’impianto sportivo quali l’occupazione delle vie d’esodo o delle scale di emergenza (34), il possesso di stupefacenti (11), l’essersi arrampicati su una balaustra (7), la mancata corrispondenza dei dati anagrafici presenti sul biglietto (2), l’essersi posizionati in piedi sui sedili (1).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento