"Dammi 20 euro o ti distruggo il minimarket": la minaccia di un 38enne

A Sant'Antonio Abate l'uomo ha chiesto 20 euro al proprietario di un minimarket. Dopo il rifiuto ha minacciato ritorsioni e si è presentato di notte con un bastone, con cui ha colpito l'insegna e la saracinesca

Ha 38 anni G.F., la persona arrestata dai carabinieri della stazione di Sant’Antonio Abate per estorsione e danneggiamento. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, ha raggiunto un piccolo supermarket della cittadina e rivolgendosi ai proprietari ha chiesto 20 euro. Li ha poi minacciati: se non avesse ottenuto il denaro avrebbe incendiato e distrutto il negozio. Dinanzi al rifiuto dei gestori il 38enne è andato via per tornare nella notte, durante l’orario di chiusura. Col volto coperto e un bastone, l’uomo ha ripetutamente colpito la saracinesca e danneggiato una delle insegne luminose del market.

Individuato dai carabinieri, il 38enne è finito in manette. E’ ora in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Coronavirus, arriva l'annuncio: "La Campania è zona arancione"

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Campania zona arancione: ecco cosa si può fare

Torna su
NapoliToday è in caricamento