rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Bacoli

Devastato l’ingresso dell’Ufficio tributi e del Comando di Polizia Municipale: "Non ci fermerete"

Il sindaco di Bacoli Della Ragione denuncia il brutto episodio: "Noi andiamo avanti. A testa alta. Ringrazio i cittadini che stanotte sono prontamente scesi in strada per spegnere l’incendio"

Ignoti hanno danneggiato l’ingresso dell’Ufficio tributi di Bacoli e del Comando di Polizia Municipale. Distrutta la porta, in fiamme un cassonetto. Devastati oggetti all’interno. E' quanto denuncia il sindaco Josi Gerardo Della Ragione.

"A testa alta! Non ci fermerete. Delinquenti hanno devastato l’ingresso dell’Ufficio tributi e del Comando di Polizia Municipale. Distrutta la porta. In fiamme il cassonetto. Devastati oggetti all’interno. Tutto ciò accade nei giorni in cui stiamo inviando le diffide di chiusura per quelle attività commerciali che non pagavano la Tari, l’acqua ed altri tributi. Un’attività che ci ha permesso di recuperare già oltre 200.000 € alle casse comunali. Un’azione forte, mai fatta in passato. In un comune che era stato ridotto al fallimento. Siamo partiti con i pignoramenti. Tutto ciò accade nei giorni in cui ci prepariamo a sanzionare quei grandi evasori che pensano di essere più furbi. Una violenza sconcertante, che abbiamo provveduto a denunciare ai Carabinieri. Sono certo che le forze dell’ordine sapranno far luce su fatti inquietanti, ripetuti in successione. A pochi giorni di distanza. Ringrazio i cittadini che stanotte sono prontamente scesi in strada per spegnere l’incendio. E manifesto solidarietà a tutti i dipendenti comunali e gli amministratori che stanno lavorando per far rispettare le regole in questo territorio. Lo ripeto. Bacoli non si ferma. Mai. Bacoli non abbassa la testa. Noi andiamo avanti. A testa alta. Insieme alla comunità. Insieme al popolo bacolese. Un passo alla volta", scrive il primo cittadino bacolese in un post Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Devastato l’ingresso dell’Ufficio tributi e del Comando di Polizia Municipale: "Non ci fermerete"

NapoliToday è in caricamento