rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Scempio di Pasquetta sul Vesuvio, messa fuori uso una telecamera

A denunciarlo è stato il presidente del Parco, che sottolinea: "Se qualcuno pensa in questo modo di rallentare la nostra azione di controllo del territorio e repressione dei reati ambientali si sbaglia di grosso"

Una telecamera dell'impianto di videsorveglianza che monitora il Parco Nazionale del Vesuvio è stata sabotata. La scoperta, avvenuta ieri, è stata resa nota da Agostino Casillo, presidente del parco.

"Se qualcuno pensa in questo modo di rallentare la nostra azione di controllo del territorio e repressione dei reati ambientali si sbaglia di grosso – sono le parole, dette da Casillo, riportate dal Fatto Vesuviano – Alzeremo ancora di più l’attenzione, installeremo altre telecamere, inaspriremo ancora di più i controlli. Abbiamo rimesso in marcia un Parco che era stato per lunghissimo tempo fermo, senza una strategia di governo e questo forse dà fastidio. Indietro non si torna".

Il sindaco di Ercolano: "Individuate le targhe"

Si è già al lavoro per ripristinare la completa funzionalità dell'impianto di videosorveglianza, mentre i carabinieri indagano sull'accaduto.

Nei giorni scorsi le telecamere avevano aiutato le forze dell'ordine a risalire a chi aveva fatto scempio del parco – lasciando sul posto ogni tipo di rifiuto – nel giorno di Pasquetta.

Vesuvio, scempio a Pasquetta | VIDEO

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scempio di Pasquetta sul Vesuvio, messa fuori uso una telecamera

NapoliToday è in caricamento