Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anticorpi monoclonali, cura sperimentale all'Ospedale del Mare: "Miglioramenti immediati"

La terapia è indicata per pazienti over 65 con alta carica virale durante i primi giorni della malattia. L'esperto: "Finalmente un'arma vera contro il Covid"

 

Sono soltanto dodici finora i paizenti affetti da Covid-19 curati con gli anticorpi monoclonali all'Ospedale del Mare di Napoli. I risultati, però, sono più che incoraggianti, come spiega Eduardo Pone, medico del Reparto Covid della struttura ospedaliera dell'area orientale della città. "Il miglioramento è netto ed immediato rispetto alla somministrazione". 

Si tratta di una cura sperimentale, partita da un paio di settimane. Non tutti i pazienti affetti dal virus sono adattial trattamento: "Questi anticorpi sono riservati a pazienti con carica virale abbastanza alta, over 65, ma non devono essere in ossigenoterapia. E' importante, perché la cura faccia effetto, che si cominci entro i primi 3-5 giorni dall'inizio della malattia". 

Gli anticorpi monoclonali rappresentano un'arma importante in un momento in cui gli ospedali sono ancora in grande sofferenza: "La terapia evita ai pazienti di arrivare in terapia sub-intensiva o intensiva. Finalmente abbiamo una vera arma contro il Covid. Il nostro reparto è sempre pieno e dobbiamo sfruttare al meglio ogni risorsa". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento