Crollo Incurabili, ventuno le famiglie sfrattate: reparti medici trasferiti all'Ospedale del Mare

 La cabina di regia, presieduta dal commissario straordinario dell'Asl, Ciro Verdoliva, sta predisponendo le misure  per la salvaguardia dei beni artistici e per la messa in sicurezza del Complesso

L'Azienda sanitaria Napoli 1 ha istituito un ufficio per offrire assistenza alle 21 famiglie costrette a lasciare le proprie abitazioni, dopo lo sgombero causato dai crolli che hanno colpito il complesso che ospita l'ospedale Incurabili. I reparti di Chirurgia, Urologia, Medicina e Rianimazione e 23 pazienti sono stati trasferiti nell'Ospedale del Mare.

Evacuazione

E' stato necessario anche evacuare l'intera ala del complesso in cui hanno sede la chiesa (del 1530), la storica farmacia e alcuni uffici. Si punta a risolvere l'emergenza utilizzando il patrimonio immobiliare dell'Asl Napoli 1 Centro. Un team di assistenti sociali e psicologi sono a disposizione dei cittadini. La cabina di regia, presieduta dal commissario straordinario dell'Asl, Ciro Verdoliva (presente sin dal primo momento sui luoghi dei cedimenti), sta predisponendo le misure  per la salvaguardia dei beni artistici e per la messa in sicurezza del Complesso. "Nei prossimi giorni provvederemo anche al trasferimento delle opere d'arte e dei manufatti custoditi nella farmacia storica", ha spiegato Verdoliva. Martedì prossimo riunione interistituzionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Tweet su Coronavirus e colera, Borrelli e Simioli: "Abbiamo deciso di denunciare Feltri"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

Torna su
NapoliToday è in caricamento