Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca San Lorenzo / Via Enrico Pessina

Crollo calcinacci Galleria Principe, interdetta tutta la facciata

La caduta è avvenuta nella giornata del 30 maggio. Annunciate nuove ispezioni

Si allarga l'area interdetta della Galleria Principe di Napoli da dove, nella giornata di ieri, 30 maggio, sono crollati calcinacci (lato via Pessina). E’ stato effettuato oggi il sopralluogo da parte del Servizio tecnico patrimonio e della Napoli Servizi.

Da quanto riferisce il Comune di Napoli, è stata determinata l’area da sottoporre a verifica e la modalità per effettuare tali operazioni. Al termine del summit è stato deciso di ampliare l’area interdetta al transito all’intera facciata della Galleria e di posizionare la segnaletica orizzontale necessaria.

"Il tratto interessato dal cedimento è significativo, circa tre metri lineari, mentre non sono visibili segni di dissesto sul resto della facciata - si legge nella nota di Palazzo san Giacomo - Per tale motivo si rende indispensabile effettuare una verifica a mezzo piattaforma e cestello (ragno) sull’intera superficie. In tempi brevi la Napoli Servizi provvederà ad individuare la ditta e ad affidare l'intervento che richiederà due notti – con interdizione del traffico nella corsia interessata - al fine di accertare,  con un’ispezione ravvicinata su tutta la facciata, la presenza di altri eventuali punti di crollo incipiente". 

La Galleria Principe non è nuova a episodi del genere. Negli scorsi mesi, anche all'interno sono crollati calcinacci e, allo stato attuale, c'è una rete anticaduta lungo tutte le pareti. Già il 3 febbraio scorso, NapoliToday aveva documentato con un video-servizio lo stato di abbandono di un bene interamente di proprietà del Comune. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo calcinacci Galleria Principe, interdetta tutta la facciata
NapoliToday è in caricamento