rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Afragola

Palazzo crollato ad Afragola: 28 avvisi di garanzia

Tra gli indagati per il crollo ci sono l'assessore ai lavori pubblici, il capo ufficio tecnico e quello dell'ufficio edilizia dell'amministrazione. Nel crollo morirono tre persone

Dopo il terribile crollo avvenuto ad Afragola nella notte tra il 30 e il 31 luglio 2010 sono stati emessi ventotto avvisi di garanzia dalla Procura di Napoli. In quel tragico crollo persero la vita tre persone e il ferimento di una bambina.


Tra gli indagati ci sono l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Afragola, Aldo Casillo, il capo ufficio tecnico e quello dell'ufficio edilizia dell'amministrazione. Gli altri 25 sono i proprietari delle abitazioni che si affacciano nel cortile dove avvenne il crollo. I pm Giovanni Corona e Valeria Gonzales Yreyero hanno affidato all'ingegner Nicola Augenti l'incarico di compiere la perizia sulle cause del crollo. L'iscrizione nel registro degli indagati delle 28 persone è un atto dovuto anche per consentire a tutti loro la nomina, se lo vorranno, di un perito di parte che si affianchi all'ingegner Augenti.

VIDEO DA VIA CALVANESE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo crollato ad Afragola: 28 avvisi di garanzia

NapoliToday è in caricamento