Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Blitz Greenpeace in Russia, de Magistris incontra la madre dell'attivista

Cristian D'Alessandro, napoletano, è detenuto in custodia preventiva a Murmansk insieme ad altri 30 membri di Greenpeace. Il sindaco si è attivato perché venga liberato al più presto

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, “sta seguendo personalmente l'evolversi della detenzione di Cristian D'Alessandro, l'attivista di Greenpeace al quale il tribunale russo di Murmansk ha confermato la custodia preventiva assieme ai 30 attivisti imbarcati sul rompighiaccio Arctic Sunrise dell'organizzazione ambientalista”.

De Magistris ha incontrato la madre di Cristian “riferendole dell'ulteriore contatto telefonico avuto in mattinata con il Console italiano a San Pietroburgo Luigi Estero, al quale già di persona, la scorsa settimana in occasione della missione con il Teatro San Carlo in Russia, aveva chiesto di seguire con particolare attenzione la questione del giovane napoletano”. “Sono fiducioso di abbracciarlo presto - ha detto il sindaco - Cristian, con il suo impegno e la sua lotta, è un orgoglio per la città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz Greenpeace in Russia, de Magistris incontra la madre dell'attivista

NapoliToday è in caricamento