Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crisi Meridbulloni: "Licenziamento mascherato per 81 lavoratori"

I dipendenti dell'azienda di Castellammare obbligati a trasferirsi al confine con la Francia per mantenere il loro impiego

 

Aumentano le vertenze di lavoro nel Napoletano. Da diversi giorni, gli 81 lavoratori della Meridbulloni sono in presidio permanente davanti allo stabilimento di Castellammare di Stabia. Motivo della mobilitazione una fusione aziendale e il conseguente diktat avanzato agli operai: trasferirsi in Piemonte o licenziarsi. 

"Si tratta di un licenziamento mascherato - afferma Gennaro Verdoliva, delegato Fiom - perché non puoi chiedere a 81 famiglie di trasferirsi su una montagna al confine della Francia in un mese". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento