Cronaca

Cozze allevate vicino alle fogne: "Servono più controlli"

Antonio Gallozzi, direttore Legambiente Campania: "In passato abbiamo assistito sequestri e vendite di spigole e orate che venivano scongelate con acqua torbida, mitili, cozze e calamari immersi in acqua di mare raccolta in zone in cui é vietata la balneazione"

Cozze

"Ribadiamo il nostro appello ai consumatori: comprate solo da rivenditori di fiducia e diffidate dalle bancarelle abusive. Siamo in presenza ancora una volta di un affare sporco come l'acqua inquinata". Lo riferisce Antonio Gallozzi, direttore Legambiente Campania commentando il sequestro di 300 tonnellate di cozze allevate vicino alle fogne.


"Intensificare i controlli è fondamentale e plauso alle forze dell'ordine per opera di prevenzione - aggiunge Gallozzi -già nel passato abbiamo assistito sequestri e vendite di spigole e orate che venivano scongelate con acqua torbida, mitili, cozze e calamari decorati con spicchi di limone sulle bancarelle ma immersi in acqua di mare raccolta in zone in cui é vietata la balneazione. Che dire - conclude il direttore di Legambiente Campania - tra Napoli e provincia anche i pesci navigano in cattive acque". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cozze allevate vicino alle fogne: "Servono più controlli"

NapoliToday è in caricamento