rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Covid, il direttore del 118: "Mai così tante richieste di assistenza e ricoveri"

La variante Omicron incalza il ritmo dei contagi: criticità in tutti gli ospedali

Dopo la massiccia campagna vaccinale pensavamo di non vedere più interminabili file di ambulanze alle porte degli ospedali Covid, ma la quinta ondata sta assumendo aspetti sempre più drammatici, come spiega a NapoliToday Giuseppe Galano, direttore del Servizio 118 che ha il polso della situazione dell'intera regione: "Sicuramente siamo in emergenza. C'è una grave criticità in tutti gli ospedali - ci dice il dott. Galano - anche se l'impatto del Covid sulle vie respiratorie, grazie ai vaccini, è più contenuto e gestibile, la variante Omicron sta provocando un aumento vertiginoso dei contagi. In caso di patologie pregresse, le statistiche indicano un peggioramento delle condizioni cliniche indotto dal Covid che, rapportato al numero dei contagi, significa una valanga di richieste di aiuto e un'enorme necessità di posti letto per le cure: è chiaro infatti che chi deve essere trattato, ad esempio, per problemi cardiologici e ha il Covid, non può essere sistemato nel reparto ordinario, accanto a malati no-Covid".

Anche in presenza di sintomi lievi, poi, la paura sta portando tantissimi tra quelli che hanno contratto il virus a chiedere soccorso al 118 o a recarsi nei Pronto soccorso degli ospedali, ingolfandoli: l'appello, ovviamente, è a valutare bene i sintomi con il supporto della medicina territoriale, ovvero medici di famiglia, guardia medica e Usca prima di chiamare l'ambulanza o recarsi al pronto soccorso.

    

       

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, il direttore del 118: "Mai così tante richieste di assistenza e ricoveri"

NapoliToday è in caricamento