menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto via pixabay

Foto via pixabay

Emergenza Covid, riapertura centri polifunzionali per disabili nei Comuni dell'ambito N16

Approvata la proposta dell'amministrazione Sarnataro di Mugnano. La decisione ratificata questa mattina nel corso del Coordinamento d'Ambito

Emergenza Covid-19, l'amministrazione Sarnataro di Mugnano ottiene la riapertura dei centri polifunzionali per disabili nei Comuni dell'Ambito sociale N16. La decisione è stata ratificata questa mattina nel corso del Coordinamento d'Ambito a cui hanno partecipato i referenti dei Comuni di Mugnano, Melito, Villaricca, Qualiano e Calvizzano. A partire da febbraio i centri, dopo quasi un anno di chiusura, potranno quindi riaprire le porte e iniziare nuovamente le loro attività.

"In vista della riapertura - spiega l'assessore al ramo Carmen Ausilio - giovedì ci sarà una riunione con tutti i responsabili delle strutture interessate per approvare i protocolli anti-covid necessari affinché tutte le attività si svolgano in totale sicurezza.  La riapertura dei centri è un primo passo per tornare piano piano alla normalità e per ridare a questi ragazzi l'opportunità di socializzare, di migliorarsi e di non sentirsi soli". I centri dovevano riaprire già ad ottobre, ma a causa della seconda ondata di contagi sono rimasti purtroppo chiusi. "Voglio ringraziare tutto il coordinamento d'ambito per aver approvato la nostra proposta - dichiara il sindaco Luigi Sarnataro - In questa pandemia le persone diversamente abili sono state le più penalizzate, insieme alle loro famiglie, ne sono consapevole. I centri polifunzionali sono le uniche strutture che non hanno mai riaperto e questo era inaccettabile. Per questo mi sono fatto promotore della riapertura, tra l'altro le attività svolte rappresentano un aspetto fondamentale nella vita di questi ragazzi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento