menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tamponi, foto Ansa

Tamponi, foto Ansa

Covid, a Mugnano si aggiungono restrizioni oltre a quelle regionali: "214 positivi attuali"

Chiudono le ville comunali. Anche per il cimitero prevista chiusura nei festivi e prefestivi. Il sindaco Sarnataro: "Sale a 10,9% la percentuale di nuovi positivi negli ultimi 7 giorni, sempre di poco al di sotto della media regionale di 11,23%"

Ieri sera, il Sindaco Luigi Sarnataro, con un post sul suo profilo ufficiale facebook, ha aggiornato la cittadinanza sull'andamento del contagio sul territorio e sulle nuove restrizioni in vigore da oggi, 9 marzo.

"E' partita la Zona Rossa. Insieme all’unita’ di crisi comunale, abbiamo deciso di aggiungere alcune restrizioni oltre a quelle già in vigore a livello regionale e nazionale. 

I dati attuali del contagio: 214 positivi attuali, 7 in ospedale (nessuno in terapia intensiva). Ma sale a 27 il numero dei deceduti nella nostra città da inizio pandemia. Ai familiari le nostre più sentite condoglianze. 
Sale a 10,9% la percentuale di nuovi positivi negli ultimi 7 giorni, sempre di poco al di sotto della media regionale (11,23%).

Le prossime settimane, secondo gli esperti, saranno quelle più dure, dove raggiungeremo un picco alto di contagi.  E sarà essenziale adottare forme di contenimento del virus severe e ordinanze restrittive. Ecco le nostre decisioni: 

Da domani (oggi 9 marzo, n.d.r.) chiuse le ville comunali. 
Chiuso anche il cimitero, nei giorni di maggiore intensità e afflusso, quindi in tutti i giorni festivi e prefestivi, compreso la festa del papà (19 Marzo).

I commercianti sono obbligati ad esporre all'esterno dell'esercizio commerciale un cartello indicante il numero massimo di persone che può ospitare. Sono obbligati anche a far osservare correttamente il distanziamento, oltre all’obbligo di misurazione della temperatura.

Sul fronte vaccini sono partite nella nostra regione le prenotazioni per le Forze dell’ordine e personale universitario". 

Il primo cittadino prosegue poi con un aggiornamento su un tema molto sentito sul territorio: quello della rete idrica:

"Una breve parentesi fuori argomento: la rete idrica. Come sapete, c’è stata un'altra rottura sempre dell’acquedotto regionale, ma in un punto diverso , questa volta è coinvolta la zona via IV martiri/via della Resistenza. 
A tal proposito mi sembrava giusto ricordare a tutti i cittadini che il comune di Mugnano è vittima ed è parte lesa in queste situazioni, assolutamente non dovute a noi e non di competenza della amministrazione  comunale. 

Concludo questo video come di consueto, con una buona notizia. Bonus spesa: i beneficiari riceveranno un secondo bonus alimentare, probabilmente già dalla prossima settimana. 
Raccomandandovi di restare a casa il più possibile, vi saluto. Un grosso in bocca al lupo a tutti noi per i prossimi giorni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento