Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cardarelli, ritardi per la tensostruttura. L'Azienda blocca le ferie dei dipendenti

Il direttore Longo ne aveva annunciata l'apertura entro il 7 novembre, ma i lavori sono ancora in corso. Il tendone dovrebbe ospitare i sospetti Covid. A medici e infermieri concessi solo permessi di 24/48 ore

 

Doveva essere pronta nel giro pochi giori, invece ci vorrà altro tempo per vedere entrare in funzione la tensostruttura realizzata nel parcheggio dell’Ospedale Cardarelli di Napoli. Dovrebbe servire per accogliere una ventina di pazienti sospetti Covid o paucisintomatici, alleggerendo il lavoro del pronto soccorso, sempre sull’orlo del collasso. Il 2 novembre scorso, era stato lo stesso direttore dell’Azienda, Giuseppe Longo, ad auspicare che il tendone della Croce rossa fosse pronto in pochi giorni: "L'idea è quella di renderla operativa entro la fine della settimana (7 novembe 2020, ndr)" dichiarò ai cronisti.

A oggi, i lavori sono ancora in corso: la struttura appare vuota, priva ancora dei macchinari necessari per una degenza. Fonti vicine alla direzione riferiscono che non si è a conoscenza di quando aprirà i battenti. Intanto, l’ospedale è sempre più in affanno a causa dell’alto numero di accessi in pronto soccorso, sia Covid che non. La principale criticità è rappresentata sempre dalla carenza di personale, come dimostra una circolare interna, datata 11 novembre, che concede ai dipendenti, medici e infermieri, di andare in ferie solo per 1-2 giorni. Giusto il tempo di una piccola pausa prima di tornare in trincea.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento