rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Agerola

Manufatti abusivi intorno al ristorante, il titolare li demolisce

Si tratta di un locale di Agerola. L'imprenditore ha applicato le disposizioni del tribunale di Torre Annunziata

Nell'ambito dell'attività di contrasto al fenomeno dell'abusivismo edilizio, sono stati abbattuti su disposizione del Tribunale di Torre Annunziata diversi manufatti afferenti a un ristorante e bed & breakfast ad Agerola, il Leonardo's di via Miramare 17. Si tratta di ampliamenti a un edificio preesistente ritenuti abusivi dai giudici: si è data esecuzione ad una sentenza di condanna relativa all'anno 2008, e la demolizione ha avuto luogo da parte del proprietario dei manufatti abusivi in regime di autodemolizione, senza quindi anticipazione di spese da parte del Comune interessato e della Cassa Depositi e Prestiti.

Le opere demolite

Nello specifico le opere demolite erano rappresentate da: un locale posto sul lato destro dell'ingresso al ristorante con pianta a forma irregolare per una superficie di circa 98 mq ed una volumetria di circa 305 mc; un locale posto sul lato sinistro dell'ingresso al ristorante ricavato dalla sostituzione della copertura e dalla chiusura perimetrale di una preesistente tettoia di circa metri 7x 3,7x 4; una terrazza posta a est, pertinente al primo dei locali su indicati e a esso funzionalmente e strutturalmente connessa, realizzata con una struttura portante in ferro e calpestio in legno e copertura con telo in tessuto sorretto da pergola metallica.

Il motivo degli abbattimenti

L'area sulla quale erano state realizzate le opere è compresa nella "Zona territoriale 5: Riqualificazione insediativa ed ambientale di 2° grado "del P.U.T.; ricade nella zona "zona B1 - edificata consolidata caratterizzante il processo formativo di nucleo insediativo, correlata da relazioni definite ad aree libere intercluse configuranti giardini o orti urbani. è compresa nell'area R3 (rischio elevato) ed R2 (rischio medio) della Carta del Rischio e nell'area P3 (pericolosità elevata) e P2 (pericolosità media) della Carta della Pericolosità secondo il vigente Piano Stralcio per l'Assetto Idrogeologico (P.S.A.I.) dell'Autorità di Bacino Regionale della Campania Sud ed Interregionale per il Bacino Idrografico del Fiume Sele.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manufatti abusivi intorno al ristorante, il titolare li demolisce

NapoliToday è in caricamento