menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raid in sala giochi: due del commando si costituiscono

Si sono consegnati nel centro penitenziario di Secondigliano due dei sei esecutori delle spedizioni punitive al bowling e alla sala giochi di Pozzuoli e Giugliano

Giovanni Giagnoni, 31 anni, e Pasquale Cesaro, 38 anni, si sono consegnati nel centro penitenziario di Secondigliano per i raid punitivi a Pozzuoli e Giugliano. Nei loro confronti lo scorso 19 aprile la procura di Napoli aveva emesso un provvedimento di fermo di polizia giudiziaria perché sospettati di essere coinvolti negli assalti armati.

Il fermo era stato emesso contro sei persone. Il presunto mandante della spedizione punitiva (ma sarebbe stato anche tra gli esecutori) Giuseppe Palumbo, di 34 anni, venerdì scorso si è suicidato nel carcere di Sollicciano. Il raid sarebbe avvenuto per vendetta nei confronti del titolare.

L'uomo era 'colpevole' di aver dato ospitalità a sua nipote, dopo che la donna aveva deciso di separarsi da Palumbo. Carabinieri e guardia di finanza, tra martedì e mercoledì scorsi, oltre a Palumbo avevano già fermato altre tre persone (tra cui un minorenne) che avrebbe preso parte al raid. Una spedizione che è stata ripresa dalle telecamere installate dinanzi ai due locali. Immagini diffuse successivamente da siti e televisioni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento