Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Concordia, rinviata la prima udienza contro il licenziamento di Schettino

In tribunale a Torre Annunziata era presente anche l'ex comandante che aveva la responsabilità della nave la sera del tragico naufragio. Nessuna dichiarazione ai giornalisti: "Per piacere, lasciatemi passare"

Francesco Schettino © Tm NewsInfophoto

Si è tenuta questa mattina l'udienza presso il tribunale del Lavoro di Torre Annunziata, promossa dai legali del comandante Francesco Schettino, contro il licenziamento da parte della Costa Concordia. All'udienza, che si è svolta a porte chiuse in una stanza posta al piano terra della struttura, era presente anche Schettino, difeso dall'avvocato Rosario D'Orazio. Presenti anche i legali di Costa Crociere. Nell'atrio esterno, diversi giornalisti, fotografi e cineoperatori.

Una volta conclusa l'udienza, rinviata al prossimo 30 gennaio per dirimere le controversie emerse oggi, Schettino non ha voluto rilasciare dichiarazioni. "Per piacere, lasciatemi passare", ha detto prima di salire a bordo di una Meriva insieme al suo avvocato, Rosario D'Orazio.


"Quella svoltasi questa mattina è stata una discussione di carattere tecnico", ha fatto sapere l'avvocato Camillo Paroletti che insieme al collega Stefano Marzuillo ha difeso la Costa Crociere nella causa contro il licenziamento intentata dal comandante Schettino. "La discussione - prosegue il legale della compagnia di navigazione - si è incentrata in particolare sull'identico giudizio pendente di fronte al tribunale di Genova. Il giudice ha preso atto delle contrapposte posizioni rinviando la discussione al 30 gennaio". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concordia, rinviata la prima udienza contro il licenziamento di Schettino

NapoliToday è in caricamento