Cronaca

Cosentino scarcerato: lascia il carcere di Secondigliano e va ai domiciliari

Si trasferirà a Venafro. L'ex sottosegretario all'economia è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa

Cosentino

Nicola Cosentino è stato scarcerato ed andrà agli arresti domiciliari a Venafro. L'ex deputato del Pdl ha lasciato il carcere di Secondigliano dove era detenuto dal 15 marzo scorso. A disporne l'immediata scarcerazione è stato il collegio del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, presieduto da Giampaolo Guglielmo, davanti al quale e' in corso il processo che vede imputato l'ex sottosegretario all'economia per concorso esterno in associazione mafiosa.


Cosentino - ha reso noto uno dei suoi legali l' avvocato Nando Letizia si trasferirà a Venafro (Campobasso), localita' che aveva indicato in una precedente istanza di scarcerazione, all'altro collegio del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, dove e' in corso il processo per il centro commerciale ''Il Principe''. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosentino scarcerato: lascia il carcere di Secondigliano e va ai domiciliari

NapoliToday è in caricamento