menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il 2021 inizia anche a Napoli in "zona rossa": cosa si può fare oggi e cosa no

Tutte le limitazioni anti-Covid contenute nel Dpcm relative alla giornata di oggi

La città oggi si sveglia, come previsto dall'ultimo Dpcm dello scorso 18 dicembre per tutto il Paese, in "zona rossa". Sarà così fino al 6 gennaio ad eccezione di lunedì prossimo, 4 gennaio, quando è prevista "zona arancione".
Numerose quindi per questo primo giorno del 2021 le limitazioni stabilite dalle norme anti-Covid. Vediamo cosa è possibile fare e cosa no.

Spostamenti

È possibile, come sempre, tornare alla propria residenza, domicilio o abitazione, questo anche se ci si trova in un'altra Regione. Possibile anche spostarsi per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità.

Diverso però andare a trovare amici o parenti. In questo caso sono vietati  gli spostamenti, che comportino l'uscita dalla Regione. Oggi sarà possibile, ma una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici anche verso altri Comuni, ma sempre e solo all'interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

Capitolo seconde case. Nel periodo compreso tra il 21 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021, gli spostamenti di un nucleo familiare convivente verso le seconde case sono sempre consentiti, dalle 5 alle 22, all'interno della propria Regione e sempre vietati verso le altre Regioni. Può spostarsi un solo nucleo familiare convivente.

Per ricongiungersi con coniugi e partner che si trovano in città diverse, è necessario farlo solo se il luogo del ricongiungimento è quello in cui si ha residenza o domicilio.

Per quanto riguarda l'assistenza a parenti non autosufficienti, è possibile assisterli anche in altro Comune o Regione. Non è possibile comunque spostarsi in numero superiore alle persone strettamente necessarie a fornire l'assistenza dovuta.

Esercizi commerciali

Capitolo negozi. Ristoranti e bar oggi sono chiusi per quanto riguarda le consumazioni in loco. Bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie sono aperti soltanto per il servizio di asporto (entro le 22) e per il domicilio. Tutti i negozi alimentari e i supermercati, farmacie, librerie, tabaccherie, parrucchieri, fiorai, profumerie e gli altri esercizi normalmente aperti in zona rossa osserveranno invece i consueti orari dei giorni prefestivi e festivi.

Le multe

Queste sono le prescrizioni. Poi ci sono le sanzioni per chi non le rispetta. In base al "decreto Natale", la sanzione applicabile è quella amministrativa: da 400 a 1.000 euro (eventualmente aumentata fino a un terzo se la violazione avviene mediante l'utilizzo di un veicolo).

I prossimi giorni

Per quanto riguarda il futuro, innanzitutto lunedì 4 sarà ovunque zona arancione. Dopo le feste, infine, ogni regione Campania inclusa tornerà del colore in cui era prima. Questo in attesa del nuovo monitoraggio dei contagi e del nuovo Dpcm.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Attualità

Mina Settembre, è ancora un trionfo di ascolti per la serie "napoletana"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    E' morto Gianni De Luca, trovato senza vita in albergo

  • Cronaca

    Arrestato nel napoletano il ricercato Francesco Cirillo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento