"Napoli non si Lega": a Napoli corteo contro le politiche del Governo

Partito da piazza Amedeo, il corteo ha attraversato la città e si è fermato sul lungomare, bloccato dalla polizia che impedisce l'avvicinamento a una manifestazione che esponenti della Lega tengono in zona Chiaia

(foto Alessandra De Cristofaro)

Un corteo partito da Piazza Amedeo ha attraversato la città e si è fermato sul lungomare di Napoli. Si tratta della manifestazione "Napoli non si Lega - La Memoria non si Cancella", organizzata da 'Napoli senza confini' e dalla Rete Antifascista napoletana, che intendono esprimere dissenso sulle politiche governative e in particolare su quelle della Lega e del Ministro Matteo Salvini. In piazza dei Martiri è in programma una manifestazione della Lega, e per questo la polizia ha bloccato il corteo sul lungomare per evitare contatti. Sono stati accesi alcuni fumogeni e calciati palloni idealmente indirizzati alla Lega. Di seguito il comunicato della Rete. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ogni anno i fascisti cercano di usare la data del 10 febbraio per una operazione revisionista della memoria storica volta a criminalizzare e diffamare la resistenza all'occupazione e al nazifascismo nella ex Jugoslavia. Quest'anno questa operazione è costruita sotto l'egida della Lega Nord che ha convocato un presidio in piazza dei Martiri.  [...] Il 15 febbraio è prevista inoltre la firma di un Trattato sul "regionalismo differenziato" tra Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna e il governo gialloverde di Lega e Cinquestelle, che se non sarà fermato sottrarrà ogni anno alle regioni del sud risorse per decine di miliardi di euro. Tagli drammatici nel campo della Sanità, dei servizi sociali, della scuola pubblica, aprendo alle gabbie salariali nella pubblica amministrazione e ai concorsi "vietati ai meridionali"". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento