Corruzione in tribunale: 22 arresti a Torre Annunziata

In manette magistrati onorari dell'ufficio del Giudice di Pace, avvocati, consulenti tecnici e carabinieri

Un ciclone giudiziario si è abbattuto questa mattina sugli uffici del Giudice di Pace di Torre Annunziata. Il gip del tribunale di Roma ha ordinato 22 arresti a vario titolo per corruzione in atti giudiziari, truffa e falso. In totale sono 27 le persone indagate in quello che viene definito un “radicato sistema corruttivo”. Ad eseguire le ordinanze sono stati i finanzieri del gruppo di Torre Annunziata. Coinvolti diverse figure pubbliche in una serie di episodi riguardanti contenziosi civili per falsi sinistri stradali.

Tra gli indagati ci sono tre giudici di pace, magistrati onorari, numerosi avvocati del foro oplontino, tra cui almeno due legali torresi, consulenti tecnici, tra cui medici, e due carabinieri. In diverse occasioni le sentenze erano pilotate da un accordo tra il magistrato e l'avvocato del caso. L'operazione è stata denominata “Renegade”. Attualmente sono ancora in corso una serie di perquisizioni in diversi studi professionali, alcune delle quali ordinate dalla procura di Torre Annunziata. Le indagini potrebbero allargarsi a macchia d'olio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire velocemente: la dieta Kempner per perdere fino a 20 chili in un mese

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento