Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Market, farmacie e piazzette: assembramenti nel centro di Napoli

Coronavirus, in alcune zone della città, nonostante i ripetuti appelli e le ordinanze, le persone continuano a raggrupparsi

 

Il rischio è alto e il picco di contagiati da Covid 19 in Campania potrebbe arrivare nei prossimi giorni. Un allarme che non sembra scoraggiare alcuni assembramenti che continuano a formarsi in alcune zone della città di Napoli. Maggiormente soggette a questo fenomeno, le strade in cui è possibile trovare in rapida successione minimarket, supermercati, farmacie e tabaccai. Come l'Arenaccia, che in circa 200 metri contiene tre punti vendita alimentari, un ufficio postale, un tabaccaio, una farmacia. In alcuni momenti del giorno, sembra di essere in un qualsiasi giorno feriale della settimana, con automobili in seconda fila e decine di persone sul marciapiede. 

Anche i Vergini sono un'area molto sensibile al problema. In questa zona, sembra addirittura che le persone si intrattengano a parlare ben oltre le attività strettamente necessarie concesse dal decreto del Governo e dalle conseguenti disposizioni regionali. Altre arterie in cui si formano assembramenti sono Corso Vittorio Emanuele e Largo Sermoneta, a causa della presenza di supermercati spesso affollati. 

Al netto delle polemiche sui runner e sull'attività motoria all'aperto, restano le resse ai punti vendita alimentari i momenti di maggiore rischio contagio. Centinaia di persone, spesso provviste di dispositivi di protezione individuale, restano in contatti per diversi minuti, talvolta, se la fila è lunga, anche per un'ora. 

(Si specifica che le immagini presentate nel video sono state girate tra il 20 e il 21 marzo)

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento